Stefano Rodotà e Europa

Ha ragione Stefano Rodotà a Che tempo che fà del 28 aprile. L’Europa non puo essere solo regole sui mercati economici. L’Unione europea si basa e deve attribuire nuovi diritti a tutti i suoi cittadini. La Commissione, il Parlamento europeo e il Consiglio dell’UE in questi ultimi anni sono stati deludenti. Hanno fatto pochissimo, rendendosi colpevoli di questo sentimento anti-europeo che monta in ogni Stato (vedi recente Eurobarometro). E’ soprattutto impressionante questa grande immobilità soprattutto degli eurodeputati. Per esempio:

perchè la Commissione europea non propone di allargare i diritti politici dei cittadini europei. Ma come è tollerabile che ci risiede in uno Stato diverso da quello cui appartiene, non puo partecipare alle votazioni regionali o nazionali del Paese che lo ospita. E perchè mai?

Come è possibile ancora accettare che alcuni Stati impediscano la libera circolazione delle persone (si noti delle PERSONE e non solo dei lavoratori) che è una delle 4 libertà fondamentali dell’UE. Come è possibile che gli eurodeputati e i governi latitino di fronte queste assurde richieste?

e come è possibile che un cittadino europeo trovi milioni di ostacoli per risiedere in un altro Stato UE? E’ scandaloso quanto costi trasferirsi in un altro Stato e adempiere a obblighi ridicoli in uno spazio ormai comune.

 

Tra poco si voterà. Ricordiamocelo quando eleggeremo i nostri eurodeputati!

Stefano Rodotà e Europaultima modifica: 2013-04-28T21:26:01+02:00da maraccorsi
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento